Tu sei qui

La selezione

Destinazione tosteria

Durante il viaggio verso le tosterie è essenziale proteggere e preservare la qualità del caffè verde. Per questo il trasporto viene di norma effettuato via nave, con massima cura e grande attenzione per i dettagli. Per garantire un caffè eccellente il trasporto avviene in sacchi di materiale naturale (juta) da 60 kg. Nei container i sacchi sono disposti con cura, senza eccedere, senza mai sfruttare al massimo lo spazio disponibile, consentendo sempre la circolazione dell'aria tra uno e l'altro, adottando ogni possibile accorgimento teso ad evitare la formazione di muffe, di condensa e/o di odori indesiderati.

I sacchi di caffè verde arrivano, quindi, alla tosteria dopo esser stati trasportati nelle migliori condizioni possibili. Una volta arrivati a destinazione, i sacchi vengono contati da appositi macchinari, depositati sui nastri trasportatori e, infine, aperti.

Inizia così una seconda fase di selezione, tesa a garantire la massima qualità possibile dei chicchi di caffè che saranno poi avviati alla tostatura. La prima selezione dei chicchi avviene grazie ad un vibrovaglio, grande setaccio che separa gli eventuali oggetti indesiderati di maggiori dimensioni, ad un aspiratore che rimuove le impurità più piccole e leggere, ad un un separatore magnetico che rimuove eventuali residui metallici.

L’ultima selezione è affidata alle macchine più raffinate, che utilizzano una logica di lettura bicromatica per “fotografare" ogni chicco, riconoscendo ed eliminando quelli immaturi o fermentati: basterebbe infatti un solo chicco imperfetto - dei circa 50 che vanno a dar vita ad un buona tazzina di caffè - per rovinare un espresso.

hide