Tu sei qui

La lavorazione

Caffè lavati e caffè naturali

Una volta completata la raccolta, i frutti debbono essere separati da eventuali corpi estranei (bastoncini, pietruzze, foglie, ecc.).

La successiva lavorazione dei frutti e l'estrazione dei semi di caffè verde possono essere effettuate con due diverse metodiche:

Con il metodo cosiddetto "lavato" il frutto è prima spolpato, poi liberato dalla mucillagine e lavato; successivamente i semi vengono essiccati. I frutti vengono spolpati con macchine speciali e poi passano dentro a grandi vasche d'acqua nelle quali la mucillagine viene completamente rimossa per fermentazione. Infine i chicchi sono sottoposti ad essiccazione e successivamente vengono decorticati con la rimozione del pergamino.

Nel metodo “naturale” il frutto viene essiccato intero. Le ciliegie vengono stese ed esposte ad essiccazione naturale sotto al sole per un tempo che può essere variabile, ma che di norma non supera i venti giorni. Quando, finalmente, buccia, polpa e semi sono completamente asciutti, entrano in gioco le macchine decorticatrici per la fase finale che libera completamente i chicchi di caffè.

Con entrambi i metodi, alla fine del processo i frutti sono diventati caffè verde. La fase finale consiste nella "classificazione" dei chicchi di caffè in base alla loro forma ed alla loro dimensione: tranne in rari casi, più grandi sono i chicchi e maggiore è il valore del caffè.

hide