Tu sei qui

Il mercato delle spezie e del caffè di Aleppo

La città di Aleppo, in Siria, è uno degli insediamenti umani più antichi al mondo. Grazie alla sua invidiabile posizione geografica, vicina alle coste del Mediterraneo ma anche alle fertili pianure dell’Eufrate, faceva di Aleppo un nodo commerciale di grande rilevanza. A partire dal XVI secolo l'importanza commerciale di Aleppo nel vicino oriente crebbe in modo significativo e divenne un importante mercato anche per il caffè.

L'incredibile bazaar di Halab, gigantesco reticolo di vicoletti al coperto che si snoda per circa 15 chilometri, si è mantenuto praticamente intatto, ed è la più solida ed efficace testimonianza dell’importanza commerciale di questa città.

Entrando dall’ingresso principale nel cuore pulsante della parte vecchia della città si affonda in un labirinto che accoglie molte diverse zone merceologiche: per arrivare finalmente nell'area che ospita i venditori del caffè, delle spezie, delle erbe aromatiche e di ogni possibile varietà di tè (Suq al-Bahramiyyeh), si attraversano le zone dei profumi (Suq al-Attarin), quella di stoffe e tessuti (Suq az-Zarb), quella del celebre sapone di Aleppo (Suq as-Sabun) e tante altre ancora.

In questa sezione del bazar è impossibile trattenersi dalla tentazione di odorare e sperimentare: una grande varietà di spezie ee di essenze aromatiche è sparsa ovunque ed i sacchi di caffè riempiono ogni spazio disponibile. Di tanto in tanto un refolo di vento porta alle nostre narici l’aroma di caffè appena tostato: seguirne la traccia olfattiva è una gioiosa tentazione che permette di orientarsi nel bazaar fino ad arrivare a scovare le torrefazioni più nascoste.

hide