Tu sei qui

Fahes al-Arous: la cerimonia del caffé per la promessa sposa

In Siria il caffè rappresenta la bevanda dell’accoglienza per eccellenza.

Non stupisce, quindi, che tra le prove da superare la sposa debba subire anche un esame sulla sua capacità di preparare e servire il caffè. In passato e in parte ancora oggi, una madre con un figlio da sposare si accollava il compito di individuare per lui una donna adatta, valutandone bellezza, carattere, adeguatezza della famiglia d’origine e dote.

Quando una madre individuava una candidata sposa promettente, dava il via ad una serie di valutazioni preliminari che - se superate positivamente - aprivano la via all’ufficializzazione della proposta di matrimonio: tali valutazioni consistevano nella "prova del bagno turco", nella "prova della noce" e nella "cerimonia del caffè".

Per la cerimonia del caffè, madre e figlio si recavano a casa della giovane, che doveva preparare a regola d'arte e servire alla perfezione il caffè. La cerimonia, oggi come un tempo, prevede che agli ospiti venga chiesto “Come desiderate il vostro caffè?”. [L’offerta del caffè è un vero obbligo morale: guai, dunque, ad utilizzare un formula tipicamente occidentale, come “Possiamo offrirvi un caffè?”].

Ascoltate e memorizzate le preferenze di ognuno, la promessa sposa deve preparare una caffettiera per ogni tipo di caffè richiesto dagli ospiti: una per il caffè amaro, una per il caffè mediamente zuccherato, una per il caffè molto dolce.

Il caffè viene quindi offerto alla futura suocera e al promesso marito che non devono mai ringraziare (shukran), in quanto l’offerta del caffè all’ospite è un obbligo, non una cortesia; viceversa debbono rispondere “Per sempre” (daïmé), che significa: “Possa per sempre la vostra famiglia essere così ospitale”.

L’ospite, da parte sua, non deve mai bere acqua dopo aver sorseggiato il suo caffè, per non lavar via il gusto dell’ospitalità. Se ogni partecipante alla cerimonia avrà eseguito alla perfezione e con piena soddisfazione il proprio compito, si procede - finalmente! - ad ufficializzare la richiesta di matrimonio.

hide